martedì 31 luglio 2012

I miei primi Bento

Girovagando per il web ho scoperto il fantasioso mondo dei Bento. Premetto che non amo la cucina orientale in genere, odio il sushi e tutti i correlati, però i giapponesi hanno dato il massimo nell'invezione di questo pranzetto. Per chi non ne fosse a conoscenza, il bento è un contenitore con diversi divisori interni, contenente un pasto in monoporzione preparato in casa o acquistato fuori. La particolarità consiste nel creare delle vere e proprie opere d'arte nel disporre i cibi e le decorazioni ricreando animali, visi, personaggi dei cartoni animati o oggetti. Il contenuto costituisce il pasto dei bimbi che vanno  scuola o dei mariti che vanno a lavoro. Immagino quanto amore, quanta dedizione, quanta pazienza e quanta fantasia ci vogliano per ricreare quelle simpaticissime opere che si possono ammirare spulciando per il web. Nel mio piccolo ho voluto realizzare dei piccoli bentini per il nostro pranzo della domenica trascorsa nel borghetto di Portovenere.
Portovenere



Eccovi le immagini del nostro pranzetto. Non aspettatevi nulla di eccezionale: è la prima volta che mi cimento in queste opere culinarie di fantasia. Eccovi una carrellata di foto seguita dalle ricette.












Sushi da mortadella: idea presa dal libro di Benedetta Parodi "I menù di Benedetta"
Mortadella (lei consigliava di usare fette spesse 2 mm, io avevo in casa delle fette sottili per cui ne ho usate 2 sovrapposte)
Crescenza o stracchino
Polvere di pistacchi (da brava siciliana ne ho sempre qualche confezione in dispensa)

Tagliare le fette di mortadella in strisce larghe circa 2 dita. In un contenitore lavorare la crescenza per renderla più cremosa e aggiungervi i pistacchi tritati. Spalmere sulle strisce e arrotolarle. Conservare in frigo fino al momento di servire.

Nel mio bento ho aggiunto delle carote tagliate a julienne e altre scanalate con un apposito aggeggio e delle stelline di emmenthal.
Le altre portate sono una semplice insalata di riso decorata con cuocirini di mortadella e una caprese di pasta con perline di mozzarella, pomodorini, origano e un filo di olio di oliva.
Abbiamo divorato tutto con gusto, saziando pure gli occhi!!

domenica 29 luglio 2012

Muffins con cioccolato

Ho preso questa ricetta da un libretto acquistato qualche tempo fa "Muffins & dolcetti americani" della Giunti Demetra.
Ho variato leggermente la ricetta a mio piacimento ma non credo che la rifarò. A mio parere, nonostante abbia messo più latte di quello previsto sono un po' asciutti.


Ingredienti:

470 g di farina 00
60 g di zucchero
3 cucchiaini di lievito
110 g di cioccolato a pezzetti (dovevo consumare del cioccolato che avevo in casa; la ricetta prevedeva 50 g di gocce di cioccolato)
1/2 cucchiaino di sale
260 ml di latte (un po' di più di quello previsto dalla ricetta perchè secondo me erano troppo asciutti)
75 ml di olio di oliva
1 uovo




Mescolare gli ingredienti asciutti: farina setacciata, zucchero, lievito e sale e formare una fontana.
In un'altra ciotola sbattere l'uovo, il latte e l'olio e versare nella fontana di ingredienti asciutti. Amalgamare delicatamente, poi aggiungere il cioccolato a pezzetti.
Porre i pirottini di carta negli stampi da muffins.


Versare nei pirottini riempendoli per 2/3 della capacità.
Infornare per 20 minuti circa (a me sono venuti 14 muffins).
Aprire il forno e lasciare raffreddare negli stampi per 5 minuti poi sfornarli e metterli su una griglia a raffreddare.



sabato 28 luglio 2012

Quiche di verdure

Sono nella fase svuota-frigo visto che si stanno avvicinando le mie tanto attese ferie estive.. ed allora eccovi una torta salata preparata con un po' di verdure e tre sottilette che giacevano in frigo in attesa di essere consumate.


Ingredienti
1 melanzana
2 carote
2 zucchinette fresche di orto
3 patate piccole
olio
sale
3 sottilette
1 uovo
parmigiano grattuggiato (4 cucchiaini)
1 rotolo di pasta sfoglia

Saltare in padella con poco olio e acqua le verdure tagliate a cubetti o a rondelle. Salare alla fine della cottura.


A cottura ultimata, lasciare raffreddare ed aggiungere le sottilette e l'uovo sbattuto con il parmigiano grattuggiato. Mescolare delicatamente.


Versare nella teglia ricoperta dalla pasta sfoglia. Infornare a 200° C per circa 30 minuti.







mercoledì 25 luglio 2012

Torta di bietole e mele

Vorrei presentarvi una ricetta che mi ispirava tantissimo, che desideravo realizzare da tempo ma che è stato un flop!! Il contrasto netto del gusto salato-dolce non mi ha per nulla soddisfatta e mi sembra non opportuno per una torta salata. Sebbene avessi scelto le mele granny smith per dare un sapore meno contrastato, il dolce si sentiva lo stesso. Al taglio della torta, l'aspetto sembrava molto invitante e le mele sembravano patate mischiate al ripieno di bietole. Anche mio marito, che come sempre non era a conoscenza di questo mio pastrocchio, è rimasto deluso all'assaggio del primo boccone. L'idea non è male, è proprio il gusto agro-dolce che non mi è piaciuto. La riproverò con delle patate!!! secondo me rende di più.

Ingredienti:
1 confezione di pasta sfoglia
600 g di bietole (io ho usato 800 g di bietole surgelate)
2 mele
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di uvetta
3 uova (1 per spennellare la superficie)
30 g di parmigiano grattuggiato
1 cucchiaio di pangrattato
1 noce di burro
sale e pepe

Procedimento.
Bollire le bietole in acqua salata, scolarle bene dopo la cottura.
Far rinvenire l'uvetta per circa 10 minuti in acqua tiepida. Sbucciare e affettare le mele, poi  in una padella con il burro cuocere per 5 minuti mele, bieotle, uvetta e pinoli.



Sbattere 2 uova con sale e pepe e unirvi il parmigiano, metà del pangrattato e le bietole saltate.
Stendere la pasta e coprire con il composto di bietole. Chiudere le stremità e spennerare con l'altro uovo rimasto.

Cuocere in forno a 220° per mezz'ora circa.



Ricetta trovata sulla serie "Quaderni della nonna: torte salate, verdure fritte e ripiene" Cigra editori

domenica 22 luglio 2012

Polpette al sugo

Oggi vorrei mostrarvi le mie polpette al sugo preparate con una ricetta trovata sul forum bimby della Vorwerk Contempora.

Ingredienti



500 g carne macinata (vitello mista con salsiccia) Io non avevo la salsiccia ma solo macinato di vitello
100 g pane raffermo
1 spicchio di aglio (io ne ho usato mezzo ma per i nostri gusti, e della mia piccola soprattutto, erano troppo piccantine, la prossima volta ne uso proprio una punta) 
prezzemolo
40 g latte
2 uova
50 g parmigiano
sale q.b.

Per il sugo:
30 g olio
400 g polpa pomodoro
1 cipolla o ½ spicchio aglio
50 g vino bianco
sale

Procedimento

Inserire nel boccale il pane e il parmigiano a pezzi, aglio e prezzemolo: 30 sec da vel 4 a vel Turbo.


 Unire latte, carne, uova, sale e pepe: 40 sec vel 2/3. Se l'impasto risultasse appiccicoso, unire ancora del latte. 


 Fare le polpettine e disporle nel cestello.


Mettere nel boccale olio e cipolla (o aglio): 3 min 100° vel 3. Aggiungere il vino: 2 min temp varoma vel 2. senza misurino. Unire salsa, sale e e inserire il cestello: cuocere 30 min 100° vel 4.

Mentre cuociono

Appena cotte, prima di sfornarle

 Disporre le polpettine in un piatto da portata e coprire con il sugo. Come consigliato nella ricetta, se il sugo fosse troppo liquido si può addensare: io ho lasciato ancora 5 min temp varoma vel 2 con il
misurino leggermente inclinato.
Buon appetito..


Ricoperte dal sugo

Nel piattino della mia bimba